FacebookInstangramYoutube
  • 17GIU2015

    Il benessere deve essere globale, così come l’attenzione all’individuo e alla sua salute.


    Ecco, perché, torna sempre il tema della protezione della pelle all’affacciarsi prepotente (per fortuna!) dell’estate.

    Ciò che ci preme non è certo fare terrorismo, ma informare. Il benessere non passa solo da un corpo scolpito e da una bilancia che ci appaga con numeri che vogliamo leggere. Lo star bene significa soprattutto approcciare la vita di tutti i giorni nel modo migliore, conoscere, essere informati e fare la corretta prevenzione nei confronti delle patologie che sono sempre in agguato. Insomma il benessere come stile di vita.

    Ecco perché ci è sembrato utile toccare il tema della salute della pelle, proprio ora che il sole è tanto cercato, desiderato e ben accolto dalla maggior parte di noi. 

    Il sole è un amico, lo sappiamo. La sua luce e i suo raggi hanno un effetto benefico sull’umore, su molte patologie (come i dolori reumatici, per esempio), ma come direbbero le nostre mamme “il sole non è più quello di una volta” e purtroppo hanno ragione.

    Di seguito, dunque, qualche piccolo reminder utile a godere appieno dei benefici effetti del sole, dimenticando problemi e fastidi.??

    Prevenzione, sempre

    Se ancora non avete preso il primo sole, approfittatene e andate a fare uno screening dermatologico, fatelo subito perchè, purtroppo, dopo l’esposizione dovrete attendere lo “sbiancamento” per potervi sottoporre a una visita specialistica. 

    Partirete più tranquilli per le tanto sospirate vacanze.??

    Aiutatevi anche prima

    Ci sono prodotti come creme e integratori per bocca che lavorano sulle naturali difese della pelle e la preparano per l’esposizione solare. Compresse a base di betacarotene che permettono di ridurre la sensibilità della pelle verso i raggi solari, per esempio, potrebbero essere giuste alleate. Sarà possibile ridurre il rischio di scottature soprattutto per le persone che hanno una carnagione molto chiara e sensibile alle scottature del sole. Oppure creme che possono iniziare a stimolare la produzione della melanina allo scopo di portarla in superficie in modo da difenderci meglio dai raggi solari una volta al sole.??

    La protezione, ma quella giusta

    Valutate sempre con uno specialista a quale fototipo appartenete e, di conseguenza, le creme solari più adatte a voi. Le pelli e gli individui sono tutti diversi, meglio scegliere qualcosa di adatto a noi. ??

    Protezione alta? “Non mi abbronzerò mai!”

    Nulla di più falso. Anzi. La protezione adeguata, anche se può sembrare alta aiuta la pelle a restare idratata, non subire traumi da scottature, ci eviterà eritemi e ci farà conservare il colore conquistato duramente, più a lungo.

    Prima dell’esposizione

    Ultimo consiglio, non aspettate di essere in spiaggia o in vetta per cospargervi con il vostro solare. Prima di uscire stendetelo su viso e corpo. In questo modo avrà il tempo di penetrare e garantire la corretta azione protettiva al momento dell’esposizione. 

    Gli occhi!

    Ricordate, sempre, di proteggere anche i vostri occhi dai raggi del sole. Usate occhiali con lenti adatte – magari polarizzate – vi eviteranno di strizzare gli occhi e non saranno sottoposti a stress luminosi eccessivi. Anche se avete gli occhi scuri.

    Ricordate, infine, che dopo i bagni… la crema va sempre rimessa. 

    E ora… non ci resta che augurarvi buone vacanze!